Bottega del Fabbro

La Bottega del Fabbro nel Parco archeominerario di San Silvestro

Bottega del Fabbro

Il Fabbro all’opera

Da oggi fino al 31 agosto, ogni lunedì, martedì e mercoledì, al Parco archeominerario di San Silvestro potrete scoprire come una barra di metallo veniva trasformata in armi o utensili in una “Bottega del Fabbro” appositamente ricostruita nella splendida cornice di Rocca San Silvestro per sperimentare le antiche tecniche di lavorazione. Tutto questo grazie a Fabio Gonnella, fabbro che porta avanti la tradizione di un’antica bottega artigiana con una passione che è viva come le scintille che escono dalla forgia in cui “plasma” il ferro. Fabio è rigoroso nel suo lavoro e ripropone l’arte di battere il ferro proprio come nel Medioevo. Realizza spade, coltelli e armature, ma anche gli attrezzi di tutti i giorni.

Un’occasione in più per visitare il Parco archeominerario di San Silvestro, un archivio a cielo aperto della storia mineraria della Val di Cornia, che si estende per 450 ettari. A piedi e su un trenino particolarmente amato dai più piccoli, potrete vivere l’esperienza irripetibile di percorrere i luoghi di estrazione e lavorazione dei minerali, attività che si sono protratte dal periodo etrusco fino al 1976.
Nella Miniera del Temperino, dotati di caschetti colorati, potrete scoprire il fascino dei colori della terra e le tracce lasciate dal lavoro dei minatori. Nella Galleria Lanzi-Temperino, invece, a bordo di un treno farete un viaggio nel cuore della terra con una suggestiva sosta nella grande sala centrale di estrazione. Dall’uscita della Galleria a Valle Lanzi, attraverso percorsi trekking immersi in un paesaggio di boschi e macchie che nascondono le antiche vestigia minerarie, raggiungerete proprio il cuore del Parco: Rocca San Silvestro, villaggio di minatori e fonditori di metallo sorto fra il X e l’XI secolo, con lo scopo di sfruttare i ricchi giacimenti locali di rame e piombo argentifero della zona. Un itinerario attraverso i resti di questo villaggio racconta la vita quotidiana nel Medioevo, il rapporto degli abitanti con il signore e i metodi antichi di lavorazione dei metalli. Il tutto arricchito in questi giorni dall’attività del fabbro nella sua Bottega.

Il percorso nelle miniere, la visita alla Rocca di San Silvestro e l’attività della Bottega del Fabbro: un modo divertente e diverso di vivere “la storia”.

www.parchivaldicornia.it